Colazione completa con la crema Budwig

Data: - Autore: Marcello - Commenti: Lascia un commento
Colazione completa con la crema Budwig

Scheda Ricetta

Difficoltà: bassa

Tempo (hh:mm): 00:10

Ingredienti:

1 cucchiaio e mezzo di semi di lino, 1 cucchiaio e mezzo di cereali integrali (a scelta tra avena, miglio, grano saraceno o orzo), 1 cucchiaio di frutta secca oleosa (a scelta tra noci, anacardi, mandorle, pistacchi, semi di girasole o pinoli), mezzo limone spremuto, 1 banana matura, 1 frutto di stagione a scelta, 2 cucchiai di latte di soia (o due cucchiai di tofu).

Strumenti:

  • Frullatore

Le nostre abitudini alimentari e la routine di ogni giorno, fanno si che spesso la mattina appena svegli, si mangi qualcosa di veloce e via subito al lavoro.

C’è pure qualcuno non mangia proprio nulla, saltando la colazione direttamente e senza remore. Il bello è che tutti sappiamo che in realtà è il pasto più importante della giornata, ma per un motivo o per l’altro, spesso ce ne freghiamo.

Oggi vediamo una ricetta veloce e gustosa che potrà finalmente farvi tornare sui vostri passi, affrontando una colazione come si deve: completa, sana ed energetica.

Sto parlando della crema Budwig, ideata dalla Dottoressa Johanna Budwig, e rivista successivamente dalla Dottoressa Catherine Kousmine.

Questa crema, sostanzialmente a base di banane frullate ed altri ingredienti, apporta fin dal mattino elementi essenziali (come l’acido linoleico) ed antiossidanti necessari al nostro organismo. Un metodo salutare per iniziare la giornata con il piede giusto.

Come si prepara la crema Budwig

Vediamo subito come procedere:

– Parti col frullare i semi di lino con il cereale scelto.
– Aggiungi poi anche la frutta secca, ad esempio gli anacardi.
– Utilizza una ciotola per riporvi il mix frullato, più una banana schiacciata con la forchetta, il succo di limone ed il latte di soia (o il tofu)
– Mescola il tutto, e la tua crema Budwig è pronta!

Se ci pensi si tratta di una ricetta che puoi consumare anche in viaggio o in vacanza, ti basta frullare prima tutti gli elementi secchi e conservarli in un vasetto ermetico di vetro per il trasporto. Per il resto una banana e un altro frutto di stagione li puoi trovare ovunque.

E’ anche una colazione molto “aperta” a variazioni: in base ai gusti e alle preferenze di ognuno, è possibile aggiungere ad esempio semi di sesamo, uvetta oppure un cucchiaio di sciroppo d’agave.

Capirai con l’esperienza qual’è la quantità ottimale per la tua colazione, quello che raccomando è di non farla avanzare, ma di consumarla tutta al mattino (per evitare che gli alimenti si ossidino). Inoltre se riduci le dosi, mantieni sempre le proporzioni tra i vari ingredienti.

 

Commenta

l'indirizzo email non sarà visibile pubblicamente
Campi contrassegnati da " * " sono obbligatori

*

*