Disintossicarti con la dieta crudista

- Marcello - Commenta
Disintossicarti con la dieta crudista

Oggi proviamo ad osservare il crudismo da un punto di vista leggermente differente. Partendo dal fatto che molte persone si interessano a questo stile di vita, per le ragioni più svariate, chi per rispetto verso gli animali, chi per dimagrire e tanti per migliorare il proprio stato di salute.

E’ proprio questo il punto di partenza per considerare la dieta crudista anche come un periodo ben definito della vita, una settimana, due settimane, un mese,  quel periodo di tempo che ci permetta di disintossicarci e rimetterci in forma.

Questa fase temporanea di disintossicazione è l’ideale per riportare il nostro organismo ad una sorta di livello “zero”, privo delle tossine accumulate con la solita cattiva alimentazione. Per questo potresti anche considerare l’ipotesi di stabilire periodicamente la tua “settimana detox”.

Fase di preparazione

Innanzitutto devi scegliere un periodo tranquillo della tua vita, che sia un weekend lungo, oppure una settimana, l’importante è focalizzarsi sulla dieta purificante e fissare su carta ciò che assumerai ogni giorno. Questo per cercare di attenersi a ciò che hai deciso, ed evitare le distrazioni alimentari di chi ti circonda, siano essi familiari o colleghi di lavoro.

Molto importante è iniziare a variare la tua abituale alimentazione, almeno un paio di giorni prima del periodo detox, per favorire la fase di transizione. Per cui se sei abituato a bere uno, due, tre caffè ogni giorno, inizia a diminuire gradualmente questa quantità, per non incorrere subito in una sorta di “astinenza da caffeina”.

Almeno due giorni prima, evita anche di consumare alcool, favorisci la disintossicazione: l’alcool infatti appesantisce il fegato e rallenta di molto questo processo.

Il giorno prima della dieta mangia cibi semplici e senza sale, evita fritti, dolci, cibi grassi, e prediligi frutta e verdura. Ora sei pronto per passare alla vera e propria fase di purificazione crudista.

La purificazione crudista

Dicevamo prima di segnare su un foglio tutto quello che devi fare, questo serve per facilitarti e seguire il percorso passo per passo.

  • Il tutto inizia con un digiuno di 24 ore, un digiuno completo, non devi assumere nessun tipo di bevanda o alimento al di fuori dell’acqua.
  • Passato il giorno del digiuno puoi iniziare a reintrodurre gradualmente alcuni elementi, in primis, la frutta cruda: viene digerita facilmente ed aiuta lo stomaco a digiuno a riprendere la sua attività. In base alla stagione i frutti ideali per la dieta purificante sono: mele, pere, banane, anguria, mango, uva, prugna, pesca, frutti di bosco e cocco.
  • Dopo la frutta comincia ad introdurre la verdura fresca cruda, da alternare alla frutta, o da assumere insieme. Le verdure indicate per purificare sono: cetrioli, sedano, cavolo, cipolle, avocado, rape rosse e verdure a foglia verde.
  • Provvedi ad avere sempre disponibile una gran varietà di frutta e verdura, soprattutto almeno 500 gr di ortaggi a foglia verde, fondamentali per l’apporto di sali minerali e per spezzare i morsi della fame.
  • La varietà serve a scongiurare il “pericolo” di una dieta noiosa, se senti il bisogno di alimenti salati, puoi ovviare con il sedano, mentre per quanto riguarda la frutta è il momento buono di provarne di nuova, che magari non hai mai assaggiato prima. Se noti che sei ancora affamato dopo i pasti crudisti, prova ad aggiungere a questi, alcune fette di avocado, ti faranno sentire sazio più a lungo.
  • Cerca di combattere la monotonia sfruttando la creatività: prova preparazioni alternative, preparati uno smoothie ad esempio, basta frullare la frutta fresca con un po’ di ghiaccio. Utilizza una centrifuga per processare frutta ed ortaggi ed assumerne i succhi almeno un paio di volte al giorno, apporterai così nutrienti liquidi al tuo organismo.
  • Preparati delle varie e colorate insalate, unendovi anche frutti che di solito non mangeresti in quel contesto, ad esempio un’insalata di spinacini può essere arrichita da fragole e pere, oppure preparati uno sfizioso gazpacho, e ancora, utilizza spesso il lime o il limone per condire le tue insalate a foglia verde.
  • Fai attenzione agli alimenti che devi evitare: non sono concessi frutta secca, semi ed oli, erbe essicate (utilizza quelle fresche) e condimenti. Per quanto riguarda i liquidi, non bere niente eccetto l’acqua, fredda, tiepida o calda, ed i succhi. Puoi concederti, se ti piace, un bicchiere di acqua gassata al giorno ed una tazza di camomilla (senza zucchero).

Consigli e considerazioni

La dieta purificante sarà d’aiuto per corpo e mente per un buon periodo. Liberandoti delle tossine, acquisirai un rinnovato stato di salute ed energia. E’ buona cosa definire il tuo programma di purificazione crudista parlandone con un nutrizionista, che ti potrà consigliare cosa può essere più o meno adatto a te e cosa invece non lo è.

Tieni presente le reazioni fisiche che giustamente il tuo corpo potrà avere durante questo periodo, la disintossicazione, a volte, è fonte di mal di testa, stanchezza eccessiva, ma anche nausea, vomito e diarrea.

Non perderti d’animo e tieni a portata di mano per questo percorso: frutta e verdura, ovviamente, acqua, centrifuga, frullatore, e spremiagrumi, non ti serve altro.

Fonti

http://rawfoodsolution.com
http://www.raw-food-diet-magazine.com
http://www.fitnesstipsforlife.com

Commenta

l'indirizzo email non sarà visibile pubblicamenteCampi contrassegnati da " * " sono obbligatori

*

*