Recensione dell’estrattore di succo Hurom HU 500

- Marcello - Commenta
estrattore di succo hurom hu 500 recensione completa

Oggi ti presentiamo uno dei migliori estrattori di succo per rapporto qualità/prezzo presenti sul mercato: sto parlando di Hurom HU-500. L’azienda produttrice di questo gioiello, non ha bisogno di presentazioni: in attività dal 1974, è diventata leader del settore con efficienti modelli di fascia medio/alta.

Come funziona l’estrattore Hurom HU 500

Con un prezzo che si aggira intorno ai 300 euro, puoi portarti a casa il modello HU 500, l’ideale per ottenere succo fresco, ricco di enzimi digestivi vivi. La lentezza di movimento non genera calore e quindi non altera lo stato degli estratti di frutti o vegetali.

Il meccanismo che muove la coclea dell’estrattore HU 500, è lo stesso di un normale spremiagrumi, con una pressione ovviamente maggiore, ed un ritmo di 80 giri al minuto.

Ogni singolo pezzo che compone questa macchina è smontabile e lavabile anche in lavastoviglie, le due parti principali sono il blocco spremitura e il corpo.

estrattore di succo hurom hu 500 recensione completa

Il primo è formato da coperchio, coclea, filtro (due tipi in dotazione: con fori stretti, per succhi più liquidi e con fori larghi per quelli più corposi), cestello porta filtro e brocca di spremitura.

Il secondo è praticamente la parte inferiore della macchina, dove si trova il motore da 150 watt di potenza. Tutte le parti in plastica sono BPA-Free, non contengono quindi bisfenolo A, sostanza chimica che può migrare in piccole quantità anche nel nostro cibo.

A cosa serve il filtro? A rimuovere la polpa dal succo, mentre il relativo cestello porta filtro unisce gli ingredienti e contemporaneamente pulisce la brocca.

Hurom HU 500 funziona con un semplice pulsante posto sul retro (vedi foto), che determina il movimento della coclea in un senso, oppure in un altro.
pulsante hurom hu 500 estrattore di succo

Puoi tranquillamente lavorare con l’estrattore Hurom anche per 30 minuti consecutivi senza surriscaldare il motore, ed ottenere quindi estratti fino a mezzo litro alla volta. La capacità della caraffa è infatti di 500 ml, la quantità indicata per 2 persone.

Sono i particolari che fanno grande questo modello, come il tappo salvagoccia che evita di sgocciolare il succo sul tavolo mantendolo all’interno.

Cosa puoi fare con HU 500

Ovviamente si possono ottenere succhi sia da frutta che verdura, più o meno corposi, in base al filtro utilizzato. Non bisogna esagerare con la verdura a foglia perchè questo tipo di estrattore (a spinta verticale) non è particolarmente indicato, e si rischia di otturare il filtro già durante l’utilizzo.

Ovviamente è meglio tagliare frutta e verdura in pezzetti non troppo grandi per far lavorare la macchina nel modo migliore. Come forse saprai la piccola quantità di scarto derivante dall’estrazione (decisamente inferiore a quello prodotto da una centrifuga ad esempio) può essere riutilizzata per eventuali burger o dolcetti vegani.

Latte di mandorla con l’estrattore

Con l’Hurom HU 500 è possibile produrre il latte di mandorla, estraendolo direttamente dalla frutta secca. Devi solamente ammollare le mandorle prima in acqua per un periodo di minimo 12 ore e massimo 24.

Se vuoi ottenere un latte limpido devi anche spellarle, altrimenti otterrai un latte leggermente più scuro (il gusto rimane lo stesso). Una volta ammollate, puoi passare all’estrazione vera e propria aggiungendo una quantità d’acqua con rapporto 1:5. Ciò significa che se utilizzi 100 gr di mandorle, dovrai aggiungere 500 ml di acqua.

Il latte di mandorla si conserva fino ad un massimo di 2 giorni in frigorifero, mentre il residuo secco derivato dall’estrazione può tranquillamente essere utilizzato, ad esempio, per preparare dei biscotti.

Conclusioni

Possiamo reputare l’Hurom HU 500 un prodotto veramente ottimo, con un prezzo adeguato alle prestazioni che offre. Ovviamente è un investimento da fare se hai in previsione di utilizzarlo almeno una volta al giorno. Con questi ritmi può dare davvero il meglio di sé.

Per tirare le somme, mi sento di consigliarlo vivamente per sbizzarrirti nel mixare frutta e verdura, anzi se ti serve qualche idea, consulta le nostre ricette per succhi ed estratti.

 

 

Commenta

l'indirizzo email non sarà visibile pubblicamenteCampi contrassegnati da " * " sono obbligatori

*

*