Gli abbinamenti di cibi crudi

- Marcello - 1 Commento
Abbinamento di cibi crudi

Nell’affrontare un pasto vegano crudista, è bene tenere presente che esistono combinazioni di alimenti crudi altamente consigliate, altre un po’ meno, ed altre ancora possibilmente da evitare. Si tratta di regole semplici che ci permettono una corretta digestione, mantenimento di energie, e naturalmente, soddisfazione del palato.

Categorie ed abbinamenti

Per ottenere il massimo beneficio da ciò che consumiamo, iniziamo col suddividere gli alimenti crudi in sette categorie di base:

  • Frutta dolce (banana, fico, cachi, datteri)
  • Frutta semi-acida (Mela, pera, pesca, albicocca, prugna, mango)
  • Frutta acida (agrumi, ananas, kiwi, uva, fragola, melograno, pomodoro)
  • Frutta proteica (frutta secca come noci, mandorle, nocciole; avocado, olive)
  • Meloni ed angurie
  • Verdura (lattuga, cavolo, sedano, cetrioli, zucchine, asparagi, peperoni e melanzane)
  • Vegetali amidacei (noce di cocco, zucche, carciofi, carota, patata, mais, legumi e cereali)

La frutta

La frutta acida come agrumi, ananas e kiwi ad esempio, è decisamente meglio se consumata da sola; può essere abbinata a frutta semi-acida ma non a quella dolce. I frutti semi-acidi sono i più versatili e possono essere affiancati sia a quelli acidi che a quelli dolci, ma mai ad entrambi contemporaneamente.

La frutta dolce può essere abbinata alle verdure come lattuga e sedano, ma come detto prima, da evitare in abbinamento a quella acida. Meloni ed angurie viaggiano per loro conto e devono essere consumati sempre da soli. La frutta proteica invece va consumata da sola o in abbinamento alle insalate, mai con vegetali amidacei o frutta dolce.

La verdura

La verdura in genere si combina facilmente con la maggior parte dei cibi, in particolar modo con la frutta secca proteica ed i vegetali amidacei, che a loro volta però non vanno mai abbinati a frutta acida, o proteica. Teniamo presente invece che cereali e legumi sono di per sé molto proteici e amidacei, per cui generalmente risultano impegnativi per la digestione.

Conclusioni

Anche per quanto riguarda gli abbinamenti dei cibi crudi, è sempre buona cosa provare, e vedere di persona come si comporta il nostro corpo, a volte può succedere che errori di combinazioni vengano comunque ben sopportati, mentre in altri casi no. Un buon principio è quello di non esagerare mescolando troppi cibi diversi, ed alternare frequentemente le tipologie di frutta e verdura utilizzate durante il giorno e la settimana.

Commento a Gli abbinamenti di cibi crudi

Commenta

l'indirizzo email non sarà visibile pubblicamenteCampi contrassegnati da " * " sono obbligatori

*

*