Il mango e le sue proprietà

Data: - Autore: Marcello - Commenti: Lascia un commento
Il mango e le sue proprietà

E’ un po’ di tempo che ci penso, e non vedevo l’ora di parlare del mio frutto preferito: il Mango! Un frutto esotico originario dell’India, dove è coltivato da almeno 4.000 anni, ed oggi sempre disponibile perché importato dai paesi tropicali, dove viene coltivato tutto l’anno. Anche in Italia esistono alcune coltivazioni di mango in Sicilia, in provincia di Palermo ed in Calabria.

Proprietà nutritive del mango

Il frutto è ricco d’acqua e numerosi minerali, in primis calcio, potassio, sodio, magnesio e fosforo. Contiene un potente antiossidante chiamato Lupeol,  e poi betacarotene e vitamine di tutti i gruppi: A, B, C, D, E, J e K, nonchè una grande quantità di fibre. Il mango fornisce un apporto calorico abbastanza consistente, pari a 55kcal ogni 100gr.

Benefici del mango

Calorie e zuccheri fanno di questo frutto un’ottima fonte di energia per studiosi e sportivi, mentre per gli stessi motivi è controindicato per chi soffre di diabete o per chi sostiene una dieta dimagrante ipocalorica. La presenza di fibre, invece, lo rende ottimo per favorire il transito intestinale e combattere la stitichezza.

Ma torniamo a parlare del Lupeol contenuto in questo frutto, che pare riesca a contrastare le cellule cancerogene che potrebbero colpire polmoni, seno, prostata e colon. Il mango quindi, preserva la salute del nostro organismo, ed aiuta a prevenire forme tumorali.

Il lupeol agisce positivamente anche sulla salute del cuore, migliorando la circolazione del sangue. La vitamina C stimola la produzione di collagene e per questo rallenta l’invecchiamento ed in più aiuta il nostro corpo ad assorbire il ferro. La vitamina A, invece è salutare per denti, occhi e mucose interne.

Consumo del mango

Il mango è buonissimo consumato al naturale, magari dopo averlo tagliato “a porcospino” come in foto, di modo da facilitare il distacco della polpa dalla buccia esterna e dal grande nocciolo interno. Nocciolo che ricordo, può essere utilizzato anche per la pulizia della pelle, passandolo massaggiando sul viso, con ancora un po’ di polpa attaccata.

Oppure, in alternativa, si può tagliare il mango a dadini piccoli e consumarlo ad esempio, assieme agli spaghetti di cetrioli crudi, oppure in aggiunta alle fragole pico de gallo. L’importante è non abusarne perché potrebbe provocare diarrea o colite, e in alcuni soggetti potrebbe risultare irritante per lingua e labbra.

Commenta

l'indirizzo email non sarà visibile pubblicamente
Campi contrassegnati da " * " sono obbligatori

*

*