Un organismo equilibrato grazie ai Semi di Chia

Data: - Autore: Marcello - Commenti Chiusi
Semi di Chia

Oggi parliamo dei Semi di Chia, un alimento che sta da poco diffondendosi anche nella nostra alimentazione, e che viene classificato come “Superfood“, ovvero un cibo con sostanze nutritive in quantità maggiore rispetto al comune. Questi semi sono prodotti dalla “Salvia Hispanica“, una pianta floreale che ha origini in Guatemala e Messico, chiamata anche “Chia“.

Le proprietà dei Semi di Chia

La Chia appartiene alla famiglia delle lamiacee, la stessa di lavanda, rosmarino, timo, maggiorana e menta. Il termine “Chia” deriva da “Chian” che significa “oleoso”. Questi semi hanno una forte componente energetica, 100gr di prodotto equivalgono a 490 kCal, in più contengono carboidrati, fibre vegetali, proteine, lipidi e sali minerali.

Tra tutti questi preziosi componenti, spiccano una buona quantità di acidi grassi, del tipo omega3 (due cucchiai di semi ne contengono quanto mezzo chilo di pesce), calcio, fosforo e manganese. Grazie al loro sapore delicato, leggermente simile alla nocciola, sono estremamente versatili in cucina, dove puoi inserirli nelle insalate, oppure in aggiunta a frullati, macedonie e pudding.
Campo di salvia hispanica o Chia

Esaminiamo i benefici

Concentrazioni così alte di elementi nutritivi non possono far altro che bene sul nostro organismo, e sono validi alleati per migliorare la nostra salute. Delle proprietà energetiche abbiamo già accennato prima, ora devi sapere che la Chia è ottima per stabilizzare i livelli di glicemia, abbassa il colesterolo e migliora la digestione.

I semi contengono anche triptofano, un amminoacido che migliora l’umore ed aumenta l’appetito. Gli omega3 in essi contenuti favoriscono la concentrazione, e siccome riducono il colesterolo cattivo nel sangue, mantengono il cuore in buona salute prevenendo le malattie cardiovascolari. Sempre parlando di omega3, essendo dei validi anti-ossidanti ed anti-infiammatori, riducono il rischio di contrarre tumori e combattono la formazione di radicali liberi.

Ma l’elenco dei benefici non è ancora finito: il consumo di Chia porta ad un equilibrio completo del nostro organismo, dalla pressione arteriosa regolata grazie al potassio, passando per le ossa, rinforzate dal calcio, il trasporto di ossigeno nel sangue ottimizzato dal ferro, per arrivare fino al magnesio che mantiene attivi i nostri muscoli.

I semi di Chia sono consigliati anche per i celiachi, in quanto non contengono glutine ma apportano ugualmente carboidrati.

Quantità consigliata

La quantità giornaliera massima di semi non dovrebbe superare mai i 25 grammi, essi sono indicati nelle diete ipocaloriche per la loro grande capacità di assumere acqua e quindi saziare più velocemente.

L’importante è non eccedere perché si andrebbe incontro ad effetti collaterali come gonfiore addominale, o sgradevoli effetti lassativi.